Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK
ambasciata_tbilisi

Missioni archeologiche

 

Missioni archeologiche

 

Uno dei fiori all’occhiello della cooperazione culturale tra Italia e Georgia è costituito dalle missioni archeologiche italiane finanziate dal Ministero degli Esteri e della Cooperazione Internazionale. Questa sezione del sito contiene informazioni relative alle quattro missioni. In tre casi su quattro queste collaborazioni rappresentano un coronamento ideale dei rapporti tradizionalmente eccellenti intrattenuti dall’Ambasciata con il Museo Nazionale della Georgia diretto da David Lordkipanidze.

 

mappa

  • Dmanisi: sulle tracce della migrazione umana dall’Africa. A Dmanisi, al confine con l’Armenia, l’Università di Firenze collabora con un’équipe internazionale impegnata da anni su un sito di valore straordinario che sta cambiando le più recenti teorie sull’evoluzione dell’uomo. Clicca qui per saperne di più.

 

  • Samstkhe: la necropoli sconosciuta nella terra dei Meskheti. Ai margini dell’antica Colchide, nella regione di Samtskhe, effettuano scavi archeologici l’Università di Ferrara e l’Università di Tbilisi. In uno scenario di assoluta bellezza paesaggistica, gli archeologi dei due Paesi stanno lavorando su una vasta necropoli all’interno di una vallata ben celata e nascosta, composta da innumerevoli tombe, le più antiche delle quali risalgono al quarto millennio a.C. Clicca qui per un approfondimento.

 

 

  • Dzalisa: culla del vino in epoca romana. A poca distanza da Tbilisi, la Sovrintendenza dei Beni Culturali della Regione Lazio ha intrapreso una collaborazione col Museo Nazionale Georgiano finalizzata alla conservazione e valorizzazione della Villa di Dzalisa, preziosa testimonianza della presenza romana nel Caucaso. Simbolo della Villa è un mosaico raffigurante Bacco e Arianna: l’insediamento, che si caratterizzava per la produzione del vino, in un’area dove ancora oggi esiste una produzione di eccellenza, ha un forte richiamo simbolico. Clicca qui per saperne di più.

 


Luogo:

Tbilisi

35